Archivio delle conferenze e visite culturali 2007

Il foro dell’anima

Viaggio alle origini del culto dei morti (08.05) Scarica la scheda di presentazione (formato pdf)
Relatrice: prof.ssa Annaluisa Pedrotti

Alla scoperta della religiosità primordiale e della nascita del culto dei morti, partendo da un’immagine della grotta di Lascaux in Francia, dove 15.000 anni fa uno sconosciuto artista dipinse la morte di un cacciatore.

Le statue stele in Alto Adige e nel culto alpino (15.05)Scarica la scheda di presentazione (formato pdf)
Relatore: prof. Ausilio Priuli

Stele e composizioni monumentali segnano un lungo periodo di tempo che va dall’inizio dell’Età del Rame fino all’Età del Ferro e sono in stretta relazione con l’avvento della metallurgia. Esse caratterizzano i centri spirituali nei quali al culto del sole e della natura si sovrappone quello degli antenati mitici, degli eroi ancestrali.

Le tombe con il “Foro dell’anima”(22.05) Scarica la scheda di presentazione (formato pdf)
Relatore: prof. Günther Kaufmann

Tra il 5.000 e il 2.000 a. C. all’imbocco della Val d’Adige si stanziarono tribù di uomini che svilupparono, oltre ad un’intensa attività agricola e commerciale, anche un elevato senso religioso, testimoniato da opere megalitiche come le tombe con un foro praticato su una lastra laterale. A chi erano destinate le tombe col “Foro dell’anima”.