Archivio delle conferenze e visite culturali 2004

Visite guidate 2004


Il “Waalweg” di Marlengo (09.10)Scarica la scheda di presentazione (formato pdf)
Il più lungo canale dell’Alto Adige è un itinerario ricco di storia, di splendidi punti panoramici con vista sull’intera conca meranese e con soste lungo il percorso naturlistico.

Il “Waalweg” di Lagundo (16.10)
Il canale d’irrigazione non attraversa solo i rinomati vigneti di Lagundo, ma scorre anche accanto a luoghi ricchissimi di testimonianze preistoriche. Qui sono stati rinvenuti quattro Menhir e ancora oggi si possono osservare le misteriose pietre a coppella.

Passeggiata lungo il Waalweg e visita al Museo di Sluderno (23.10)Scarica la scheda di presentazione (formato pdf)
Alla scoperta dei tradizionali sistemi di irrigazione della Val Venosta grazie alla mostra permanente “Wasserwosser” di Sluderno che racconta la vita quotidiana dei contadini della valle dal Medioevo ai giorni nostri.

Il Diluvio Universale: le prove (20.04)
Recenti scoperte fanno supporre che il diluvio avvenne 7.500 anni fa e che provocò un’inondazione dalle sconvolgenti conseguenze. Dall’analisi delle ossa ritrovate nel Mar Nero alla prova del cataclisma.

L’Arca dell’Alleanza
(27.04)
Un viaggio ad Axum, in Eritrea, dove si è conservata la misteriosa Arca dell’Alleanza, che secondo il racconto biblico, custodisce le Tavole della Legge ricevute da Mosè sul monte Sinai.

Saqqara e la principessa Idut (04.05)Scarica la scheda di presentazione (formato pdf)
Eretta nel 2630 a.C. da Imhotep, la Piramide a Gradoni cela ancora molti segreti. Molte tombe sono ancora sepolte sotto la sabbia, ma quella della principessa Idut è stata scoperta di recente. Anche il suo omicidio.

Dinastia Shang: l’alba della civiltà
(11.05)
Gli archeologi hanno portato alla luce un’intera civiltà grazie ad un piastrone di tartaruga con incisioni vecchie di oltre 3000 anni. E’ la chiave per entrare nelle radici dell’antica civiltà orientale.

Sentieri e sculture di mortali fatiche (10.08)
Lungo un sentiero, chiamato “Ochsentodweg”, gli animali da traino spesso schiattavano dalla fatica. I profondi solchi lasciati sulle pietre testimoniano l’importanza della rete viaria del Meranese: dalla Via Claudia Augusta alle antiche strade della contea del Tirolo, alla Via dei pellegrini.

Strana la chiesa, strani gli affreschi (17.08)
Un esempio straordinario di architettura ricco di suggestione anche per la femminilità di San Giorgio, documentata dagli affreschi conservati nella chiesa a pianta circolare di Scena.

Mercanti, monaci e guerrieri
(24.10)
Da Glorenza, l’antico borgo commerciale, l’abbazia di Santa Maria con i monaci benedettini, fino al Castel Coira con la sua straordinaria collezione di armature. Viaggio nel triangolo della storia.

Der Saltner: tra storia e leggenda
(31.08)
Come venivano regolati i rapporti dei contadini con il guardiano delle vigne? Dagli statuti tardo-medievali emerge un’estrema severità nei suoi confronti, come il divieto di sposarsi o di andare in chiesa. Un isolamento che lo porterà a diventare un personaggio leggendario.